da Enrico

Festa del Cacciatore

Pubblicato il 31 Maggio 2010 in Eventi da Enrico Già letto 1.119 volte

logo-fidcIn occasione della terza Festa del Cacciatore, organizzata dalla Federcaccia Provinciale di Siena, nei giorni 5-6 Giugno 2010, presso Poggibonsi loc. Bernino, è stata organizzata una mostra trofeistica dall’Urca Siena coordinata dall’amico Alessandro. Numerosi stand e spettacolari dimostrazioni allieteranno il pubblico, per una due giorni di intenso divertimento.

Gare cinofile, museo della caccia, richiami vivi, fischi da richiamo, maratonina, sono solo alcuni degli eventi in programma, che saranno alternati da autorevoli interventi in relazione alla modifica della legge Regionale Toscana ed ai Problemi e Prospe Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Convegno Regionale: La gestione dei Cervidi e Bovidi – esperienze a confronto

Pubblicato il 31 Maggio 2010 in Eventi da Enrico Già letto 1.167 volte

La  Sezione Provinciale Federcaccia di Pisa , organizza per il giorno 12 Giugno 2010 un convegno dal titolo:  La gestione dei Cervidi e Bovidi: esperienze a confronto”.

Per Siena interverrà  il Dott. Federico Morimando,Naturalista, Dottore di Ricerca in Biologia Animale Zoologia (Siena), discutendo su “La gestione del Capriolo in terra di Siena: risultati, problemi e prospettive.”

Anche in questa manifestazione sarà presente una ricca mostra trofeistica gestita dall’URCA.

Per scaricare la brochure completa, Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Sentieri di Caccia – Giugno 2010

Pubblicato il 31 Maggio 2010 in News, Sentieri di Caccia da Enrico Già letto 1.852 volte

sentieri-di-caccia-mag10Nel numero di GIUGNO (in edicola il 28 MAGGIO)

In copertina: Lepri e segugi

Rubriche
Editoriale: La cinofilia: un vestito buono per la caccia, di Erica Recchia
L’angolo del caricatore, a cura di Gian Luca Marcucci
Quattro chiacchiere tra noi
Attualità Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Qualcosa non funziona

Pubblicato il 19 Maggio 2010 in Articoli, Comunicati, Eventi da Enrico Già letto 6.453 volte

Curiosando alla voce “abbattimenti – caprioli – Siena”, su internet, appare una schermata molto curiosa. Un titolo, in bella mostra, recita: “ I caprioli di Siena distruggono l’uva”, e, esattamente alla riga sottostante: “Siena, caprioli salvi grazie al TAR”. Appare subito evidente che c’è qualcosa che non funziona. Questo è uno dei grossi problemi che abbiamo in territorio Senese, la completa discordanza tra mondo ambientalista e attività venatoria. Comunque facciamo una riflessione e cerchiamo di capire;  se poi è possibile capire davvero.  La ricetta giusta ovviamente non esiste, sarebbe troppo facile, ma proviamo a sbrogliare un po’, e a entrare in merito. Comincio la mia riflessione, andando a sfogliare un vecchio libricino pubblicato dalla rivista Habitat e scritto da Franco Perco, esattamente nel 1995; quando cioè la caccia di selezione al capriolo in Toscana, ma più precisamente a Siena, era in pieno rodaggio e quanto mai all’inizio. La prima incongruenza appare subito nelle poche righe dell’introduzione, il Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Commissione di Supporto Organizzativo ATC Siena 17

Pubblicato il 19 Maggio 2010 in Comunicati da Enrico Già letto 2.273 volte

Facciamo riferimento ai recenti avvenimenti per ribadire, senza spirito polemico o volontà di attribuire responsabilità,  che i cacciatori di selezione dell’ATC 17 sono fermamente contrari a qualsiasi ipotesi di caccia a cervidi e bovidi con l’ausilio del cane, in qualsiasi forma venga proposta.

I cacciatori di selezione dell’ATC 17 ribadiscono la propria disponibilità Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Il 33 per cento dei cacciatori Toscani sceglie il cinghiale

Pubblicato il 19 Maggio 2010 in News, Regione da Enrico Già letto 1.335 volte

La caccia al cinghiale ci ha abituato nel tempo a numeri esorbitanti, vuoi per l’aumento della popolazione e per lo sviluppo dell’areale di riferimento, vuoi per il moltiplicarsi delle squadre organizzate in tutta Italia. Nella sola Toscana a dedicarsi a questa forma di caccia sono ormai 45.181 cacciatori, ossia il 33 per cento del totale.
A dirlo è una ricerca della Regione Toscana riferita al 2004 ma, – seppure in questi ultimi anni  il fenomeno possa aver subito un ridimensionamento – è reputabile sia ancora una realtà molto importante. A raccogliere il maggior numero di cinghialai c’è la provincia di Grosseto (9364), segue Arezzo (6890), Firenze (6822), Siena (6384), Pisa (5408). Infine Lucca (3305), Massa (2922), Pistoia Leggi il resto di questa voce →
GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Evoluzione della caccia di selezione in provincia di Siena

Pubblicato il 18 Maggio 2010 in Articoli, Cacciare a Palla, Racconti da Enrico Già letto 1.706 volte

A vent’anni dall’entrata in scena della caccia di selezione nella provincia di Siena, è un dato di fatto che la popolazione di caprioli del Senese gode di ottima salute. Questo è sicuramente dovuto a un corretto svolgimento dell’attività venatoria, che ha contribuito a una buona gestione della specie, anche se qualcosa in più si potrebbe sicuramente fare…

La caccia di selezione a Siena si sta avvicinando al traguardo del ventennale. Partita in sordina, nel tempo tale pratica ha contribuito a favorire una buona presenza sul territorio di caprioli, daini, e adesso anche di cervi. Certo, questo non è certamente un punto di arrivo: vent’anni rappresentano più o meno un periodo di rodaggio e occorrerà continuare su questa strada, con correzioni di tiro e aggiustamenti, per far sì che questa pratica venatoria possa continuare a essere un valido supporto a un’azione di gestione della fauna selvatica.
Mi sono appassionato immediatamente a questa forma di caccia, cominciando a cacciare da subito nel distretto Ombrone Nord, nel territorio dei Comuni di Rapolano Terme e Castelnuovo Berardenga, per un totale di quasi 21.000 ettari, con, in principio, ben pochi capi da abbattere fra caprioli e daini. Poi, la continua crescita del numero dei selecontrollori ci ha portati nel 2006, a scindere i due Comuni in due distretti, per creare nuove opportunità di colonizzazione, e così si è formato il distretto Ombrone Sud nel Comune di Rapolano Terme, e al Comune di Castelnuovo Berardenga è rimasto Ombrone Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...