da Enrico

Esame di abilitazione alla caccia in selezione al cinghiale

Pubblicato il 15 Novembre 2016 in Cinghiale da Enrico Già letto 256 volte

CONVOCAZIONE PROVA SCRITTA

CinghialeI CANDIDATI IN ELENCO DOVRANNO PRESENTARSI NEI GIORNI E ORARI SOTTO INDICATO, PRESSO IL CIRCOLO ARCI IN LOC. CASETTA (MONTAPERTI) COMUNE DI CASTELNUOVO BERARDENGA MUNITI DI DOCUMENTO DI RICONOSCIMENTO.

Si ricorda che possono accedere alla prova di esame esclusivamente i convocati che sono in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • abilitazione alla caccia di selezione ai cervidi (capriolo, daino, ..);
  • iscrizione al registro regionale/provinciale per il prelievo in forma collettiva del cinghiale;
  • abilitazione a seguito di corso/esame al controllo del cinghiale ai sensi dell’art. 37 LR 3/1994;
  • aver frequentato un corso di 3 ore organizzato dalle associazioni venatorie

Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Braccata e Selezione, una convivenza possibile

Pubblicato il 25 Ottobre 2016 in Articoli, Cinghiale da Enrico Già letto 151 volte

vincenzo-frascinoMolti di noi leggono e scrivono di caccia sui social networks. A nessuno sarà sfuggito quanta conflittualità ci sia tra cacciatori di diversa “estrazione”, soprattutto quando le attività di ciascuno si sovrappongono per tempi e/o spazi a quelle del “rivale”.

Il “cinghialaio” ce l’ha il “beccacciaio” che col suo setter al mattino muove i cinghiali dalle rimesse nel bosco; il “beccacciaio” cinofilo non perdona il colpo sparato su una beccaccia che si è involata mentre il “tordaiolo” andava a raccogliere un tordo; il cinghialaio trova inammissibile che si possa cacciare il cinghiale all’aspetto e il selecontrollore Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Fabiano De Angelis (M5S),” fino a che avremo le squadre di cinghialai e il Pd avremo il problema dei cinghiali”

Pubblicato il 22 Agosto 2016 in ATC Siena, Cinghiale, M5S da Enrico Già letto 544 volte

Fabiano-De-Angelis-Medium“Si è tenuta subito dopo ferragosto,una riunione dell’ATC di Siena,voluta dall’Assessore Remaschi, prodroma ad una successiva e generale di tutte le ATC toscane. A questa riunione tra gli altri, era presente oltre che l’Assessore, il Presidente dell’ATC Siena Massimo Logi. Ma inaspettatamente, ed è facile supporre in maniera non gradita, anche il Sindaco di Chiusi Juri Bettollini. Perché era lì? Cosa centra un sindaco con la gestione di un’ATC? Le nuove ATC Toscane già hanno i loro bei problemi, come ho già scritto in precedenza: la Corte Costituzionale le ha dichiarate incostituzionali, come la Legge Regionale che le ha create; in aggiunta la LAV le ha diffidate dal compiere qualsiasi atto formale, in quanto passibili di denuncia. La riunione con l’Assessore Regionale, con tutta probabilità, è Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Richiesta di attivazione interventi di contenimento Volpi, Corvidi e braccata per il cinghiale

Pubblicato il 13 Gennaio 2016 in Atc 17, Atc 18, Atc 19, Cinghiale da Enrico Già letto 386 volte

logo atc unicoCon la presente lo scrivente A.T.C. Siena è a richiedere la riattivazione degli interventi di contenimento numerico di Volpe e Corvidi da attuarsi all’interno delle Zone di Ripopolamento e Cattura e Zone di Rispetto Venatorio presenti ed in via di istituzione sul territorio di propria competenza, secondo le modalità indicate nelle due relazioni tecniche approvate dal Comitato di Gestione nella seduta dell’8 gennaio 2016 (vedi allegati). Al contempo chiede che siano autorizzati interventi di controllo sul cinghiale anche con il metodo della battuta in forma ridotta, sempre all’interno di Zone di Ripopolamento e Cattura e Zone di Rispetto Venatorio. Ciò almeno nel mese di gennaio e febbraio e secondo quanto descritto nella specifica relazione allegata. In attesa di riscontro, porgo distinti saluti.

Per il Comitato Il Presidente Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Aziende del Chianti in rivolta: “Fermate cinghiali e caprioli”

Pubblicato il 18 Novembre 2015 in Cinghiale, Contenimento Danni da Enrico Già letto 191 volte

cinghiale_chiantiLa forte presenza di ungulati, cinghiali e caprioli, nelle zone del Chianti senese mette a rischio la produzione del vino. La denuncia e’ stata fatta questa mattina al castello di Brolio in conferenza stampa dai produttori aderenti al consorzio del Chianti classico preoccupati per gli effetti economici negativi che hanno origine dai danni provocati dagli animali.

“Sono enormi i problemi per il nostro lavoro di imprenditori del vino, i danni e sono ingenti. Si e’ raggiunto un limite insopportabile non solo per la nostra economia ma anche per l’ambiente” ha denunciato il barone Francesco Ricasoli. Infatti i produttori sottolineano di essere costretti a recintare le vigne per evitare la presenza degli animali con spese consistenti che incidono sui Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Il vino va alla ‘guerra’, i danni dei cinghiali non sono più sostenibili

Pubblicato il 13 Novembre 2015 in Cinghiale, Contenimento Danni da Enrico Già letto 203 volte

Quattro produttori di Chianti alzano la voce:1500 quintali di uva danneggiata

Vigneti di Brunello di Montalcino

Vigneti di Brunello di Montalcino

Il vino va alla guerra contro i cinghiali. Succede nel Chianti Classico, dove quattro produttori big della pregiata Docg (Barone Ricasoli, Castello di Meleto, Badia a Coltibuono e Rocca di Castagnoli, tutte nel comune di Gaiole in Chianti) alzano la voce sulla gestione della caccia nella provincia di Siena e il proliferare degli ungulati.

Dopo una vendemmia fortemente condizionata dalle razzie in vigna, i produttori descrivono una situazione sempre più grave con oltre 1500 quintali di uva danneggiata, pari a circa 130 mila bottiglie di vino ‘bevute’ dagli animali selvatici. «Così è insostenibile – spiega Francesco Ricasoli (nella foto), padrone di casa della conferenza stampa organizzata a Brolio – per i danni economici, i rischi per la sicurezza Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
da Enrico

Cinghiali in Toscana, Per la Lav è allarme ingiustificato. «L’assessore Remaschi si dimetta»

Pubblicato il 5 Ottobre 2015 in Animalisti, Cinghiale, LAV da Enrico Già letto 262 volte

Gli animalisti: «Crea allarme su dati interpretati ad arte. Gli ultimi dati mostrano un calo dei danni»

logo lavAlla Lega antivivisezione non è piaciuta affatto la comunicazione “inerente le problematiche causate dalla proliferazione di ungulati in Toscana ed iniziative in merito” che il  2 settembre l’assessore alla caccia della regione Toscana, Marco Remaschi, ha inviato ai consiglieri regionali e nella quale, dopo incontri con le associazioni degli agricoltori e venatorie, descriveva una regione invasa dagli ungulati e ingentissimi danni all’agricoltura, sottolineando «un serio rischio per il mantenimento dell’equilibrio naturale del territorio, con pericolo di conservazione di specie vegetali e animali, alcune anche particolarmente protette». Secondo La Lav fa notare che secondo Remaschi, «i cinghiali toscani sono il doppio di quelli uccisi ogni anno dai cacciatori!» e che per questo bisogna intervenire con mezzi e metodi staordinari.

Ma gli animalisti ribattono che mancherebbero le basi scientifiche sulle quali l’assessore regionale Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...