Daino

Tratto dal sito www.ilcacciatore.com

Daino arrosto:

di Coni Ennio

Riunire in una casseruola la cipolla, la carota,l’aglio, il lauro, il timo i chiodi di garofano, abbondante vino e mezzo bicchiere circa di aceto; salare, unire qualche grano di pepe, portare all’ebollizione e far sobbollire per circa un quarto d’ ora.
Togliere dal fuoco e lasciar raffreddare. Versare la marinata sulla carne e lasciarla macerare per un paio di giorni in luogo fresco,rigirandola ogni tanto.
Sgocciolare la carne, asciugarla e lardellarla con striscie di pancetta; salarla peparla, metterla in una teglia unta d’olio e farla arrostire in forno caldo bagnandola ogni tanto con qualche cucchiaio della marinata ( per un tempo di cottura calcolare circa trenta, quaranta minuti per chilogrammo ) .
Accompagnare con Brunello di Montalcino.

Costolette di daino alla cacciatora:

di Coni Ennio

Si tratta di un piatto semplice, ma molto saporito, specialmente se cucinato a dovere.
Dopo le solite quarantotto ore di marinatura si fà asciugare bene la carne e poi,cercando di ottenere delle costolette più sottili possibili, si mettono al fuoco in un recipiente dai bordi bassi nel quale sia stato fatto sciogliere mezzo etto di burro.
Si aggiunge uno spicchio di aglio e qualche foglia di salvia; si sala e si pepa la carne che si porterà a cottura tenendo la fiamma piuttosto vivace.
La cottura deve avvenire piuttosto velocemente; un attimo prima che termini si innaffiano le costolette con un mezzo bicchiere di marsala .
Si serve con contorno di patate fritte, croccanti.
E il vino sempre un buon rosso.


Daino alle ortiche e corbezzoli

di Andrea Dario Manzi Fè

Ingredienti

Spezzatino di Daino, cipolla, aglio, ortiche seccate, corbezzoli maturi, vino bianco, olio di oliva, limone, acqua, sale pepe nero.

Preparazione

Fare un soffritto con mezza cipolla, aglio, ortiche secche, scorzetta di limone in olio di oliva.
Dorare la carne di daino tagliata a cubettini nel soffritto aggiungendoci il succo di limone. Frullare nel minipinner i corbezzoli col vino bianco, passare al passino (con passino fine in modo che i semini dei corbezzoli non vadano nel sugo) ed aggiungere il frullato alla carne, coprire con acqua quanto basta e chiudere la pentola a pressione. Far cuocere quarantacinque minuti, se serve rassodare il sugo con farina e servire lo spezzatino accompagnato da polenta taragna.

Racconto

Continua la voglia di inventare con prodotti trovati nello stesso bosco: il Daino, le ortiche ed i corbezzoli. Larissa ed Elisa nel loro ristorante alle Ville di Corsano stasera fanno una cena di cucina etnaica, dopo un loro viaggio in kenia hanno portato alcuni prodotti del villaggio dove sono state e la ricetta di una specialità del villaggio: spezzatino don le ortiche. Il villaggio si mantiene coltivando ortiche e Larissa ed Elisa hanno deciso di aiutarli comprandoli un nuovo essicatore per le ortiche, da qui questa cena di beneficenza dove il ricavato andrà all’acquisto dell’essicatore. Larissa mi ha spiegato che le ortiche sono piene di sostanze che fanno bene alla salute e che nel villaggio in Kenia vengono coltivate per venderle a tale scopo, come tisane e come componenti di piatti locali. Da qui la mia idea di provare uno spezzatino di daino con le ortiche e, per dargli ancora un profumo nuovo, ho pensato di aggiungere il corbezzolo che proprio in questi periodi di dicembre matura sulle tante piante presenti nei boschi della Toscana. Daino, ortiche e corbezzoli provengono dallo stesso bosco.

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Già letto 5.728 volte