Corsi di abilitazione al controllo ai sensi dell’art. 37 L.R. 3/94

gennaio 17, 2018 in Corsi

In relazione alla Delibera 1075  l’Enalcaccia Provinciale di Siena organizza ai sensi dell’art. 37 L.R. 3/94 un corso di abilitazione nel mese di Febbraio 2018 per le seguenti specie: 

  • Volpe (Vulpes vulpes)
  • Minilepre (Sylvilagus floridanus)
  • Coniglio selvatico (Oryctolagus cuniculus)
  • Corvidi
  • Nutria (Myocastor coypus)
  • Cinghiale (Sus scrofa maior)
  • Colombo di città (Columba Livia forma domestica)
  • Tortora orientale dal collare (Streptopelia decaocto)
  • Storno (Sturnus vulgaris)

Il corso si svolgerà nel comune di Sarteano (SI) Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Corsi di abilitazione al controllo ai sensi dell’art. 37 L.R. 3/94

novembre 11, 2016 in Corsi

gabbia-cattura-con-nutria-2A seguito della Delibera 1075 del 02 Novembre 2016 con la quale la Giunta Regionane Toscana autorizza le AAVV ad organizzare i corsi per ottenere abilitazione per il controllo ai sensi dell’art. 37 L.R. 3/94, l’Enalcaccia Provinciale di Siena in collaborazione con UrcaSiena, organizza tali corsi al fine di ottenere l’abilitazione per le seguenti specie:

  • Volpe (Vulpes vulpes)
  • Minilepre (Sylvilagus floridanus)
  • Coniglio selvatico (Oryctolagus cuniculus)
  • Corvidi
  • Nutria (Myocastor coypus)
  • Cinghiale (Sus scrofa maior)
  • Colombo di città (Columba Livia forma domestica)
  • Tortora orientale dal collare (Streptopelia decaocto)
  • Storno (Sturnus vulgaris)

Il corso è svolto sul territorio della Regione Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Controllo della fauna selvatica in Regione Toscana ai sensi dell’art. 37

aprile 20, 2016 in Contenimento Danni

Introduzione, finalità ed ambiti di applicazione.

Il presente atto disciplina le procedure per l’attuazione degli interventi di controllo effettuati ai sensi dell’articolo 37 della legge regionale 12 gennaio 1994, n. 3 (Recepimento della legge 11 febbraio 1992, n. 157 – Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio) e successive modifiche ed integrazioni, in applicazione dei Piani di controllo approvati dalla Giunta regionale per ciascuna specie selvatica. Si intende per “intervento” il complesso delle attività, previste in ciascun Piano di controllo approvato dalla Regione, da effettuarsi nei confronti di una specie, in esecuzione di ogni singola richiesta, a partire dal ricevimento della richiesta di intervento sino alla conclusione Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Considerazioni di ANLC sull’art 37 a Siena

aprile 10, 2015 in ANLC

anlcDa una puntuale analisi circa l’applicazione dell’art.37 della L.R. 3/94 (quello che, per intendersi, disciplina gli interventi di contenimento dei predatori e delle specie problematiche) nelle diverse Province della Toscana, emergono differenze di varia natura. Tutte le Province toscane consentono però, sia pure con diverse modalità e condizioni, il controllo dei Corvidi, della volpe e del cinghiale, c’è solo un’eccezione: SIENA.

La Provincia di Siena, che pure era stata in Toscana la prima ad impiegare le trappole Larsen nel controllo della gazza e della cornacchia grigia e l’abbattimento della volpe in orario notturno, da autoveicolo con l’ausilio del faro o da appostamento con l’impiego di esche, oggi paradossalmente è l’unica Provincia toscana a trovarsi nelle condizioni di non potere in alcun modo controllare la presenza di questi predatori all’interno degli Istituti pubblici Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Anlc: Art. 37 a Siena

marzo 10, 2015 in ANLC

anlcDa una puntuale analisi circa l’applicazione dell’art.37 della L.R. 3/94(quello che, per intendersi, disciplina gli interventi di contenimento dei predatori e delle specie problematiche) nelle diverse Province della Toscana, emergono differenze di varia natura. Tutte le Province toscane consentono però, sia pure con diverse modalità e condizioni, il controllo dei Corvidi, della volpe e delcinghiale, c’è solo un’eccezione: SIENA.

La Provincia di Siena, che pure era stata in Toscana la prima ad impiegare le trappole Larsen nel controllo della gazza e della cornacchia grigia e l’abbattimento della volpe in orario notturno, da autoveicolo con l’ausilio del faro o da appostamento con l’impiego di esche, oggi paradossalmente è l’unica Provincia toscana a trovarsi nelle condizioni di non potere in alcun modo controllare la presenza di questi predatori Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...