Approvato Piano di Prelievo del Daino

settembre 23, 2016 in Comunicati, Regione

Si informa che con DGRT 924 del 19.9.2016, già esecutiva, sono stati approvati i piani di prelievo del daino su tutte le unità di gestione della Regione Toscana.
In allegato il testo della Delibera, il Piano di Gestione ed il Piano di Prelievo.
I tempi di prelievo, fermi restando i giorni di silenzio venatorio sono i seguenti:

  • maschi adulti (palanconi), maschi sub-adulto (balestroni) e maschio giovane (fusone): dal 20 settembre al 20 ottobre 2016 e dal 1° novembre 2016 al 15 marzo 2017;
  • femmine adulte, sottili e piccoli : dal 20 settembre al 20 ottobre 2016 e dal 1° novembre 2016 al 15 marzo 2017

Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Piano di gestione del Cervo nelle aree non vocate

agosto 11, 2016 in Leggi/Regolamenti, Regione

Il presente Piano di gestione riguarda gli individui appartenenti alla specie Cervo presenti in Toscana, esternamente alle aree ACATER.

Si tratta di nuclei o piccole popolazioni derivate da fughe accidentali da recinti di allevamento/detenzione avvenute negli anni scorsi.

Tutte le aree interessate dalla presenza della specie oggetto del presente Piano sono classificate come non vocate dalla pianificazione faunistico venatoria vigente, approvata dalla Regione e dalle province negli anni trascorsi.

Riferimenti normativi

Dopo il trasferimento delle funzioni Caccia, Pesca e Gestione faunistica dalle Province alla Regione Toscana, avvenuto Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Piano di gestione del Capriolo nelle aree non vocate

agosto 11, 2016 in Leggi/Regolamenti, Regione

Il presente Piano di gestione riguarda alcune Unità di Gestione della specie capriolo (Distretti di caccia e Istituti in esso compresi) caratterizzati da situazioni di elevato danno attuale o potenziale causato dalla specie alle colture agricole. Le aree in questione ricadono in aree non vocate alla specie approvate dai vigenti strumenti di pianificazione (Piani Faunistico Venatori delle Province) o, nel caso della Provincia di Siena classificate come aree a bassa o medio-bassa vocazionalità. Per la maggioranza di tali aree anche in passato erano state proposte ed approvate modalità di gestione caratteristiche delle aree problematiche (di cui alle Linee Guida ISPRA), con entità di prelievi più elevati rispetto ai distretti/Istituti di gestione conservativa e con un aumento dei tempi di prelievo.

Le aree in questione sono caratterizzate soprattutto da estesi impianti viticoli di pregio (Consorzio del Leggi il resto di questa voce →

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...